• img-book

    Santanelli Manlio

ISBN: 978-88-943550-6-2

Una furtiva lacrima

di: Santanelli Manlio

Il rapporto maestro-allievo, oggi attraversato da una profonda crisi, trova in questa storia una sua meritata sublimazione. Giorgio, infatti, è a tal punto riconoscente nei confronti di Tarquinio per tutto quello che gli ha insegnato nel settore cinematografico, da non esitare di accompagnarlo in una clinica della Provenza, e di assisterlo durante una missione che ha tutto il senso di un ‘viaggio della speranza’. Esperienza che si dimostrerà meno onerosa del previsto grazie alla straordinaria forza d’animo dimostrata da Tarquinio nell’affrontare la sua malattia, nonché al sostegno di una solida convinzione – in lui alimentata da Giorgio – di poterne uscire vincente. Ma alla storia principale si affianca un continuo raffronto fra la dignità con cui il paziente viene trattato all’estero e quella forma di trascuratezza in uso presso di noi. A supportare tale dignità si adopera anche Giorgio, che non fa mancare all’amico e maestro il conforto del suo buonumore, delle sue bizzarrie da intellettuale meridionale, della sua ironia, tutte doti che hanno funzionato da adesivo nell’amicizia con Tarquinio, meneghino di nascita ma aperto agli stimoli di una cultura internazionale. A condire la vicenda di una leggerezza che fa da contrappeso alla pensosa serietà del suo aspetto primario, viene ad aggiungersi una familiarità fra Giorgio ed un’infermiera, che avrà un esito imprevedibile.

15,00

Quantità
Info sull'Autore
avatar-author
Manlio Santanelli, nato a Napoli e laureato in Filosofia del Diritto, ha lavorato presso la RAI fino al 1980, anno del successo della sua prima commedia Uscita di Emergenza, pluripremiata. A questa hanno fatto seguito Regina Madre, L’aberrazione delle stelle fisse, Pulcinella, Disturbi di Memoria, Il baciamano e molte altre che sono state apprezzate, premiate e messe in scena in Italia, in Europa ed oltre. Una raccolta di sei commedie è contenuta nel volume Santanelli Teatro a cura di Bulzoni. La serva del Principe è pubblicata nella Serie Oro della editrice Kairòs. Da una decina di anni all’attività di commediografo affianca quella di narratore. Ha firmato tre raccolte di racconti brevi: Racconti Mancini (Guida Editori), Religiose, militari e piedi difficili (Giammarino Editore), Bianco, pane e frutta (Società Editrice L’Aperia). A questi vanno aggiunti due racconti lunghi: La Venete dei terremoti (Caracò Editore) e Per oggi non si cade (Giammarino Editore).  
Libri diSantanelli Manlio
Acquista
Dettagli libro
Panoramica

Il rapporto maestro-allievo, oggi attraversato da una profonda crisi, trova in questa storia una sua meritata sublimazione. Giorgio, infatti, è a tal punto riconoscente nei confronti di Tarquinio per tutto quello che gli ha insegnato nel settore cinematografico, da non esitare di accompagnarlo in una clinica della Provenza, e di assisterlo durante una missione che ha tutto il senso di un ‘viaggio della speranza’. Esperienza che si dimostrerà meno onerosa del previsto grazie alla straordinaria forza d’animo dimostrata da Tarquinio nell’affrontare la sua malattia, nonché al sostegno di una solida convinzione – in lui alimentata da Giorgio – di poterne uscire vincente. Ma alla storia principale si affianca un continuo raffronto fra la dignità con cui il paziente viene trattato all’estero e quella forma di trascuratezza in uso presso di noi. A supportare tale dignità si adopera anche Giorgio, che non fa mancare all’amico e maestro il conforto del suo buonumore, delle sue bizzarrie da intellettuale meridionale, della sua ironia, tutte doti che hanno funzionato da adesivo nell’amicizia con Tarquinio, meneghino di nascita ma aperto agli stimoli di una cultura internazionale. A condire la vicenda di una leggerezza che fa da contrappeso alla pensosa serietà del suo aspetto primario, viene ad aggiungersi una familiarità fra Giorgio ed un’infermiera, che avrà un esito imprevedibile.

“Una furtiva lacrima”

Non ci sono ancora recensioni.